Come usare gli ombretti per valorizzare lo sguardo

ombretti metallici

Come usare al meglio gli ombretti per il trucco occhi e valorizzare lo sguardo con i colori, le texture e le applicazioni giuste


Il mondo del make-up è un universo affascinante e complesso, capace di trasformare l'aspetto esteriore e di esaltare la bellezza naturale del viso. Tra i diversi prodotti cosmetici, gli ombretti occupano un posto di rilievo, grazie alla loro capacità di valorizzare lo sguardo e di adattarsi a ogni tipo di viso. A patto però di saperli usare correttamente, utilizzando le tecniche, le texture e i colori che più di adattano alla nostra carnagione, al colore degli occhi e al contesto in cui sfoggeremo un trucco occhi più o meno elaborato.
Se non avete abbastanza dimestichezza con gli ombretti occhi, ecco una piccola guida su come mettere l'ombretto e su come truccare gli occhi in base al colore dell'iride, al colore della pelle del viso e alla forma dell'occhio.

Come scegliere l'ombretto giusto

Per ottenere un trucco occhi perfetto, la scelta dell'ombretto è fondamentale. La varietà di colori e texture disponibili sul mercato è ampia, tra tonalità matte, satinate e ombretti metallizzati, particolarmente amati per il loro effetto luminoso e intenso. La selezione del colore e della texture giusta dipende da diversi fattori, come il colore degli occhi, il tono della pelle e l'occasione per cui si intende truccarsi.

La tonalità degli ombretti dovrebbe essere scelta innanzi tutto in base al colore degli occhi
In via generale, ecco le nuance che stanno meglio in base al colore dell'iride:
  • VERDE: i toni caldi del bronzo, del rame, del bordeaux, del fucsia e del viola esaltano gli occhi chiari dalle sfumature verdi, dando maggiore profondità allo sguardo;
  • MARRONE: le tonalità calde e fredde dei marroni, dal beige fino al marrone scuro, sono quelle che esaltano maggiormente gli occhi scuri, già intensi e profondi, ma si può ottenere un ottimo effetto anche con il viola, il blu, il verde e le tonalità metalliche dell'oro e del bronzo;
  • AZZURRO: per valorizzare lo sguardo degli occhi chiari come quelli azzurri, meglio optare per le tonalità del bronzo, dell'oro, del rame, del rosso e dei marroni in generale, ma anche tonalità pastello come l'albicocca, il celeste e il rosa pesca.
È importante comunque sperimentare anche sfumature diverse per trovare quelle che più si adattano al proprio sguardo e/o all'outfit del giorno.

come usare gli ombretti


Oltre al colore, anche la texture gioca un ruolo cruciale nello scegliere l'ombretto giusto. Gli ombretti in polvere sono tra i più comuni e sono i più facili da sfumare, sebbene sia necessario usare dei pennelli specifici e usare delle tecniche precise per applicarli al meglio. Gli ombretti in crema, invece, offrono una maggiore durata e un colore più intenso, oltre ad essere più facili da applicare (all'occorrenza bastano solo le dita). Esistono anche gli ombretti liquidi, che si applicano come un gloss e si sfumano con un pennellino o con le dita: si tratta in genere di ombretti dal finish perlescente, metallizzato o glitterato, ideali per occasioni speciali e per illuminare il trucco occhi.

Come mettere l'ombretto in modo corretto

Per imparare a mettere l'ombretto nel modo giusto è fondamentale considerare per prima cosa la forma dell'occhio.
Su occhi piccoli o incappucciati, si può ottenere uno sguardo più aperto applicando un ombretto chiaro sulla parte superiore della palpebra e uno più scuro lungo la piega della palpebra mobile, da sfumare verso l’esterno in modo da dare un effetto ottico più allungato.
Su degli occhi grandi occorre ridimensionare e armonizzare al resto del viso, applicando un ombretto chiaro solo all’interno e uno più scuro sfumato verso l’esterno e lungo le ciglia.
In presenza di occhi sporgenti o segnati da borse e occhiaie, è consigliabile usare un ombretto chiaro sotto l’arcata sopraccigliare e uno scuro sulla palpebra superiore, in modo da focalizzare l'attenzione sulla parte alta dell'occhio.
Su degli occhi infossati, con un'arcata sopraccigliare molto evidente, invece, è più corretto usare un ombretto chiaro su tutta la palpebra, da sottolineare solo con una riga di eyeliner.

Un altro dettaglio da considerare prima di applicare gli ombretti è la distanza tra i due occhi
L'uso dell'ombretto, in questo caso, ha un ruolo "strategico", capace di definire e creare una simmetria naturale.
Se gli occhi sono ravvicinati è consigliabile applicare un ombretto chiaro dall'incavo interno dell'occhio fino a metà palpebra; se invece sono distanti si procede al contrario, applicando cioè un ombretto scuro all’angolo interno dell’occhio, sfumando con un colore leggermente più chiaro verso la parte esterna della palpebra.

come applicare gli ombretti nel modo giusto

Le tecniche per applicare l'ombretto in modo corretto variano a seconda dell'effetto desiderato. 
Per un look naturale, si consiglia di applicare un colore chiaro su tutta la palpebra, sfumando verso l'esterno con una tonalità più scura, in modo da creare un'ombra che metta in risalto il profilo dell'occhio. 
Per un trucco più sofisticato, si può optare per la tecnica del "cut crease", che definisce il solco palpebrale con un colore scuro, a creare un netto contrasto con la palpebra mobile giocando con colori e tonalità a contrasto.
Una delle chiavi per un trucco occhi naturale è proprio la capacità di creare delle transizioni armoniose tra i diversi colori, sfumando con precisione le varie tonalità grazie all'utilizzo dei pennelli adatti.

Se invece vogliamo creare un trucco occhi brillante e accattivante, l'uso degli ombretti metallici è la scelta ideale per serate speciali o eventi in cui si desidera un look più audace.
Per mettere l'ombretto metallizzato in modo corretto, è consigliabile usare un pennello piatto e compatto oppure le dita per applicare il prodotto sulla palpebra e ottenere la massima pigmentazione. È anche possibile umidificare leggermente il pennello per intensificare ulteriormente il colore.
Gli ombretti metallici, così come quelli shimmer o glitterati, non hanno bisogno di essere sfumati.
Quando si utilizzano questi ombretti, però, è importante bilanciare il resto del make-up, optando per un trucco labbra più neutro.

Come far durare il trucco occhi più a lungo

Per garantire la durata del make-up occhi è fondamentale preparare adeguatamente la zona da truccare. L'uso di un primer occhi prima dell'applicazione degli ombretti aiuta a prolungare la durata del trucco, evitando che i pigmenti si accumulino nelle pieghe della palpebra. Il primer, inoltre, rende il colore dell'ombretto più intenso e non lascia che svanisca o si "sciolga" letteralmente durante la giornata.

Prima di applicare gli ombretti, specie quelli in polvere, è consigliabile uniformare la palpebra con un correttore occhi, stendendo il prodotto sia sul contorno occhi, per coprire imperfezioni e rughette, che sull'arco sopraccigliare e sulla palpebra stessa. L'effetto sarà più definito e gli ombretti dureranno più a lungo, senza sbavare.
In caso di pelle grassa, tamponare la palpebra con una cipria in polvere libera trasparente, in modo da asciugare la zona prima dell'applicazione dell'ombretto e stendere il prodotto più agevolmente.

Con un po' di pratica e seguendo i giusti accorgimenti in base alla propria forma dell'occhio e al colore dell'iride, mettere l'ombretto nel modo corretto non sarà più un problema. Sperimentare nuove tonalità e tipi di ombretti, scegliendo tra quelli in polvere, metallizzati o liquidi, ci permette di trovare il trucco occhi perfetto per l'outfit o per l'occasione del giorno, sfoggiando ogni volta un look diverso che valorizza lo sguardo. 

© 2016 A Glamorous Lifestyle by Rita Amico. Powered by Blogger.