Come indossare l'animalier maculato: istruzioni per l'uso

Zebrato, leopadato, tigrato, sono le ultime tendenze moda di questo autunno-inverno 2018. Sì ma come indossare l'animalier maculato con stile, senza cadere nel cattivo gusto? Basta seguire pochi e semplici consigli, ma soprattutto l'animalier è uno stile che devi sentire dentro, una vera dichiarazione d'intenti.



Gli outfit maculati di Zia Assunta nella sitcom La Tata sono ancora memorabili
Se siete fra quelle che "no, io non indosso mai l'animalier!", quest'anno potreste ricredervi perchè è una delle tendenze più hot di questa fine anno: dal zebrato al maculato fino al pitonato, le stampe animalier sono un vero must have, che però possono metterci in difficoltà quando dobbiamo scegliere il capo e l'abbinamento giusto.
Indossare un capo animalier maculato infatti richiede buon gusto e una spiccata personalità, ma da Bella Hadid a Zia Assunta è un attimo!

Quali errori evitare? Che tipo di donna può indossare l'animalier? Come realizzare un outfit animalier perfetto? Mettete da parte ogni indugio perchè è più semplice di quanto sembri...



Animalier e dintorni

Nella moda ciclicamente assistiamo al ritorno di stili dal passato e l'animalier è una di quelle tendenze che più spesso si ripresentano nelle passarelle. In principio fu Dior, pioniere nel lontano 1947 a portare la stampa maculata nelle passerelle di Parigi, ma chi ne decretò la definitiva consacrazione fu Gianni Versace negli anni '90, arricchendola di particolari dal gusto esotico e graffiante. Chi ne ha fatto un vero vessillo della sua moda è senza dubbio Roberto Cavalli che ha costruito negli anni una donna sexy, determinata e sicura di sè.
Oggi lo stile jungle ha conquistato tutti gli stilisti, uscendo da quell'aura cheap quasi volgare e trovando una declinazione chic, ricercata e sofisticata, soprattutto nel mondo degli accessori moda.
Una borsa animalier, così come un paio di scarpe leopardate sono oggi uno status symbol per le fashion addicted: il tocco glam in un outfit formale, come una sferzata di energia.

Come indossare l'animalier?

La stampa animalier in generale, sia essa maculata, pitonata, tigrata o zebrata, esprime una forte personalità. E' una fantasia adatta ad una donna che vuole sentirsi speciale, che non ama passare inosservata, consapevole della sua femminilità e della sua sensualità. In sostanza, non è una scelta per ragazze timide che non amano dare nell'occhio: per quanto sobrio, un outfit animalier ha sempre quel tocco eccentrico che devi saper portare con nonchalance. Questo non significa che indossare l'animalier maculato sia una scelta adatta a poche: in realtà il maculato è più versatile di quanto si pensi, purchè si seguano delle regole ben precise.


Come abbinare l'animalier maculato: istruzioni per l'uso

La prima regola per abbinare l'animalier maculato con stile è scegliere un solo capo di abbigliamento con questa fantasia. Non azzardate abbinamenti tra stampe animalier diverse ma consideratelo come un pezzo basico e costruitegli intorno un outfit scegliendo colori neutri e poco appariscenti.

Se scegliete un capospalla come ad esempio un cappotto maculato in pelliccia ecologica, abbinatelo con un look total black (tubino nero e tacco 12) oppure in versione minimal con jeans in denim e sneakers.
Se vi piace sperimentare, provate ad abbinare l'animalier maculato con altre fantasie: dal floreal ai pois, dal tartan alle righe, giocando con i colori e i contrasti.

Non c'è niente di più femminile di una camicia animalier o di una scarpa maculata col tacco alto: smorzate l'effetto sexy indossando in abbinamento un completo in principe di Galles dal taglio maschile oppure un capo spalla extralarge: l'effetto contrasto lo renderà ancora più interessante senza cadere nel volgare.




Per il mio outfit ho scelto un capospalla animalier maculato in ecopelliccia Shein

Puoi acquistarlo su Shein con il 15% di sconto usando il codice lamiav15

Animalier dopo i 40 anni: come indossarlo?


Isabella Rossellini, bellissima over 50, in animalier
Ammetto di non essere mai stata un'estimatrice dell'animalier in passato, ma dopo i 40 anni ho scoperto che, indossato nella maniera giusta, può diventare un prezioso alleato di stile. Probabilmente, dopo i 40 si ha una maggiore consapevolezza di sè e molti meno complessi rispetto a prima, sebbene sul piano fisico non possiamo più permetterci certe "eccentricità".

Ed è così che anch'io ho provato per la prima volta l'ebbrezza di indossare un capo animalier maculato, abbinandolo ad un outfit total black casual chic.
Ma come indossare l'animalier maculato dopo i 40 anni?
Ricordatevi sempre che non siete più delle ragazzine e che giocare a fare la teenager non fa di voi una di loro. Dimenticate minigonne leopardate, leggings tigrati o t-shirt aderenti pitonate: avete già dato.

Imparate a valorizzare il vostro corpo nei punti forti, nascondendo i piccoli difetti con abiti che accarezzano le forme. Optate per un capospalla dal taglio a trapezio oppure un abito geometrico maculato in black&white, raffinato ed elegante, da abbinare con colori caldi come l'arancio, il marrone, il rosso o il classico nero.



Non rinunciate ad un accessorio animalier, purchè non esageriate con le quantità (uno o due sono più che sufficienti). Ma soprattutto scegliete capi animalier che vi facciano sentire belle e a vostro agio, a dispetto dell'età. Senza dimenticare però che Zia Assunta è sempre dietro l'angolo...


23 commenti:

  1. Mi hai fatto morire con l'ansia Assunta ma hai fatto capire davvero la sottile differenza tra bon ton e orrido. Bellissimo post e bellissima la tua ecopelliccia.. e w zia Assunta la zia più simpatica della TV

    RispondiElimina
  2. Stavo per commentare "A 'bbonaaaaaaa!" poi mi è sembrato inadeguato :-D
    Scherzi a parte, stai veramente bene, io ammetto di non avere capi animalier per la sensazione di essere inadeguata al look (e non viceversa), non tanto per età quanto per personalità (magari dovrei provare con la pecora, come animale...)

    RispondiElimina
  3. non ho mai apprezzato molto l'animalier, ma leggendoti devo dire che mi hai incuriosita, alcuni capi sono davvero bellissimi e molto raffinati

    RispondiElimina
  4. Io sono letteralmente Zia Assunta, da giovane lo portavo con decenza, ora sono inguardabile... in effetti, direi che ho già dato :D

    RispondiElimina
  5. io non prediligo molto l'animalier e non lo indosso per paura di finire come la mitica Zia Assunta :))) però con i tuoi suggerimenti potrei provare ad inserire un capo o un accessorio tra i miei outfit. Devo sperimentare :)

    RispondiElimina
  6. Non sono grande amante dell'animalier però il tuo pellicciotto mi piace molto.

    RispondiElimina
  7. In effetti con l'animalier ci vuole poco per risultare volgari, bisogna saperlo accostare bene e sempre con eleganza! Grazie per i consigli utili, ne farò tesoro ^^

    RispondiElimina
  8. Devo confessare che non sono amante dell'animaler in una donna, proprio per l'effetto Zia Assunta...Come hai detto tu ci sono modi per portarlo e solo in alucuni casi l'ho trovato gradevole

    RispondiElimina
  9. I capi animalier non mi piacciono particolarmente, l'unica cosa tigrata che riesco a portare sono delle ballerine comprate l'anno scorso abbinate rigorosamente a jeans in denim, maglietta nera e borsa nera!

    RispondiElimina
  10. Io ho una giacca animalier bianca e nera acquistata a New York tempo fa di cui vado estremamente orgogliosa. Mi fa sentire più sicura di me :-)

    RispondiElimina
  11. Devo confessare che l'Animalier prorio non mi piace. Preferisco il tinta unita (e nero, ho quasi tutto nero)Ma a te sta benissimo, hai mostrato anche degli abbinamenti moto interessanti, ma proprio non mi ci vedo

    RispondiElimina
  12. Non amo molto i capi animalier a meno che appunto come detto da te non siano di classe e portati con stile. Infatti ho acquistato due capi animalier solo che ancora non li ho indossati! Ma mi farò coraggio perché sul manichino mi piacevano tantissimo 😍

    RispondiElimina
  13. tessina atrendyexperience6 dicembre 2018 21:30

    ti sta davvero benissimo questa pelliccia e i tuoi consigli sono davvero fantastici

    RispondiElimina
  14. Eccomi! Io rientro perfettamente in quelle che : io non mi ci vedo". Magari con i tuoi consigli e cercando di abbinare bene riesco a sentirmici più a mio agio anche io!

    RispondiElimina
  15. Non potrei concedermi niente in più di un accessorio in stampa animalier. Mi piace addosso alle altre, ma io mi ci vedo solo a Carnevale

    RispondiElimina
  16. mi piace molto questo stile...... mi piacciono molto anche i suggerimenti dei vari abbinamenti che hai condiviso con noi.....

    RispondiElimina
  17. non l'ho mai amato molto come genere, ma devo confessare che non so perché per questa stagione l'ho scelto anche io, soprattutto negli accessori

    RispondiElimina
  18. credo di non aver mai indossato un capo animalier! non è uno stile che mi attira troppo in verità, ma magari potrei provare con un qualcosa di non troppo appariscente!

    RispondiElimina
  19. Ovviamente non indosso personalmente questo tipo di vestiario, ma personalmente lo apprezzo molto.

    RispondiElimina
  20. A me piace soprattutto negli accessori. Borse, scarpe, cinte .. Quest'anno è una tendenza top, tornato alla grande =)

    RispondiElimina
  21. Amo molto il leopardato, sopratutto negli accessori anche io. So che quest'anno è di tendenza.. ma per gli abiti mi sentierei a disagio ;)

    RispondiElimina
  22. Mi piace se abbinato in maniera corretta, cioè tutto il resto deve essere sobrio, comprese scarpe e borsa. Io ho due abiti e un paio di decollete, ora che ci penso

    RispondiElimina
  23. non utilizzo questa fantasia di abiti ma passo il tuo link ad un'amica

    RispondiElimina

Nel rispetto della normativa sul trattamento dei dati personali (GDPR) puoi scegliere di commentare questo post usando il tuo account Google, oppure avvalerti delle opzioni Anonimo o Nome/URL disponibili dal menù a tendina in questo form. In ogni caso, nessuno dei tuoi dati personali verrà usato dall'amministratore di questo blog nè venduto a terzi.

© 2016 A Glamorous Lifestyle by Rita Amico. Powered by Blogger.