Come curare la Stella di Natale: rimedi per farla durare a lungo

cura stella di natale

Come prendersi cura di una pianta di Stella di Natale: dalla potatura alla rifioritura, ecco come farla durare tutto l'anno


Quante volte ci è capitato di comprare una Stella di Natale e di vederla appassire nel giro di poche settimane, subito dopo le Feste? La pianta emblema del Natale, grazie al suo vibrante fogliame rosso e verde, è la scelta più popolare per decorare gli ambienti nel periodo natalizio, tuttavia molte persone hanno difficoltà a farla durare a lungo, nonostante le mille cure e tutti gli accorgimenti possibili.

Se vuoi mantenere la tua stella di Natale sana e rigogliosa durante tutto l'anno, è essenziale capire come prendertene cura adeguatamente e come potarla in maniera efficace per stimolarne la rifioritura.
Seguendo questi semplici consigli, vedrai come le tue stelle di Natale appariranno in tutto il loro splendore ben oltre le festività.

Come curare la stella di Natale

La Poinsettia, ossia il nome scientifico della stella di natale, è una pianta spontanea originaria del Messico, dove può raggiungere un'altezza anche di 4 metri. 

Le stelle di Natale richiedono cure specifiche per prosperare, comprese adeguate condizioni di irrigazione, illuminazione e temperatura. 
Quando scegli dove posizionare la stella di Natale, assicurati che riceva molta luce, ma non in maniera diretta, durante il giorno e che rimanga totalmente al buio per almeno 10 ore, nelle ore notturne. Abbi cura di mantenere la pianta ad una temperatura costante, al riparo da correnti d'aria o troppo vicino al calorifero. Un calore eccessivo infatti può compromettere la durata della fioritura, così come gli sbalzi termici possono danneggiare il fogliame. 

✔ Irrigazione e umidità

Un'irrigazione adeguata è fondamentale per la cura della stella di Natale. È essenziale annaffiare la pianta ogni volta che il terreno risulta asciutto al tatto, ma contrariamente a quanto si pensi, la poinsettia necessita di pochissima acqua. Un ristagno eccessivo di acqua, infatti, è il peggior nemico delle nostre stelle di Natale, poiché porta alla putrefazione delle radici, un inconveniente che spesso accade anche nella coltivazione in casa delle orchidee.
Ecco perchè gli esperti consigliano di innaffiare la pianta al massimo una volta a settimana e solo se necessario.
Come capire se stiamo innaffiando troppo le nostre piante natalizie? Il primo sintomo si manifesta sulle foglie che cominciano ad annerire e ad afflosciarsi.

Tuttavia le stelle di Natale traggono vantaggio da un ambiente umido, quindi per evitare che l'aria sia eccessivamente secca in inverno, considera l'utilizzo di un umidificatore o il posizionamento di un vassoio con acqua e ciottoli vicino alla pianta per creare il suo microclima ideale.

✔ Come potare la stella di Natale 

Una potatura regolare è il vero segreto per mantenere in salute e in forma la tua stella di Natale. 
Durante tutto l'anno, elimina le foglie secche o ingiallite per favorire lo sviluppo del fogliame.
A fine inverno, quando la pianta ha perso gran parte delle foglie, puoi procedere alla potatura dei rami secchi fino a un massimo di 10-12 cm di altezza da terra, per stimolare la crescita di nuovi germogli. Usa sempre delle cesoie pulite e non esagerare con i tagli, ma limitati a qualche rametto per regolare la forma ed eliminare il superfluo dalla pianta. 

La fine della fioritura, in genere tra febbraio e marzo, è il momento migliore anche per rinvasare la stella di Natale in un vaso più grande e per procedere con la concimazione, che darà nuova linfa vitale alla pianta dormiente. Usa del concime granulare a lenta cessione che preparerà la pianta in 3-4 mesi a una nuova e rigogliosa fioritura.


come fare durare stella di natale a lungo


5 domande sulla cura e manutenzione della Stella di Natale

Se, nonostante tutti questi accorgimenti, abbiamo ancora qualche dubbio su come prenderci cura della nostra stella di Natale, ecco 5 quesiti utili per farla durare a lungo e incoraggiarne al rifioritura.

1. Perchè la pianta non rifiorisce dopo Natale?

Come vi sarà capitato di notare spesso dopo il periodo natalizio, la pianta di poinsettia comincia a perdere le foglie rosse ma quelle nuove sono verdi o appena screziate di rosso. Il più delle volte succede anche che la pianta perda completamente il fogliame, restando spoglia già dopo le Feste. Come rimediare?
Trattandosi di una pianta brevidiurna che ha bisogno di poca luce per fiorire, il segreto per incoraggiarne la rifioritura è quello di fornirle lunghi periodi di buio già a partire dall'inizio di ottobre. Ciò significa posizionare la stella di Natale nella completa oscurità dalle 17 alle 7, e di tenerla alla luce solare indiretta durante il giorno. Seguendo questo ritmo per circa 8 settimane, la pianta comincerà a produrre nuovamente brattee colorate.

2. Come far durare la Stella di Natale tutto l'anno?

Come accennato, il consiglio per far durare a lungo una stella di natale è quello di potare e rinvasare la pianta dopo l'inverno. Non appena avrà sviluppato i primi germogli e il clima diventerà più mite, puoi posizionare il vaso all'esterno in un luogo fresco e umido, non troppo esposto alla luce diretta del sole, dove potrà trascorrere tutta l'estate.

3. Come riprodurre una poinsettia?

Se abbiamo una stella di natale piuttosto grande, potremmo pensare di riprodurre altre piantine. Poichè la pianta non produce semi, si procede con il sistema delle talee: si tagliano gli apici dei rami privi di fiori, si staccano le foglie nella parte inferiore, si tagliano a metà quelle nella parte superiore e si lascia radicare la talea in acqua. Quando avrà sviluppato le radici, collocate ogni talea nel terreno e concimate con del fertilizzante apposito. Il periodo migliore per questa operazione è tra aprile e giugno, quando la pianta è pronta per produrre nuovi germogli.

4. Come rinvigorire una pianta appassita?

Se la vostra stella di natale si è afflosciata o sta per seccare, è probabile che tu non l'abbia annaffiata a sufficienza. Assicurati prima che il terreno sia completamente secco, e non il contrario (in questo caso non c'è più nulla da fare). Immergi il vaso in acqua tiepida e lascia che il terriccio assorba quella necessaria, senza esagerare. Vedrai le foglie rinvigorirsi e tornare rigogliose come prima.

5. Quale terriccio usare per le stelle di Natale?

Il suggerimento principale per piante sane e rigogliose, come abbiamo visto, è quello di evitare i ristagni d'acqua e di mantenere il giusto grado di umidità. Il terriccio migliore per coltivare la poinsettia è quindi quello drenante, come per le piante grasse, con aggiunta di perlite, che rende il terreno più arioso ed evita il ristagno d'acqua nelle radici, causa del loro deterioramento. E' utile anche aggiungere dell'argilla espansa sul fondo del vaso, per lo stesso motivo.

Seguendo questi semplici passaggi e adottando una corretta manutenzione della pianta durante tutto l'anno, avremo sempre delle stelle di natale rigogliose, dal fogliame verde e rosso brillante e sempre in salute.
© 2016 A Glamorous Lifestyle by Rita Amico. Powered by Blogger.