buzzoole code

Cerca nel blog

venerdì 13 aprile 2018

Vacanze in Sicilia: cosa vedere a Cefalù in un giorno

Denominata la Perla del Mediterraneo, Cefalù è una delle mete preferite per le vacanze in Sicilia, sia per la bellezza del suo mare che per l'aspetto architettonico e culturale del suo borgo medievale. Una località non solo balneare ma tutta da scoprire, tra i vicoli della cittadella normanna. Ecco quindi cosa vedere a Cefalù in un giorno.


State già programmando le vostre vacanze in Sicilia ma non sapete dove andare?
Beh, non avete che l'imbarazzo della scelta perchè la Sicilia è bella tutta, ma il mio giudizio è di parte. Quindi, da buona siciliana, amante del bello e della cultura sicula, vi darò qualche consiglio su dove andare e cosa visitare, scegliendo tra le mete più belle e caratteristiche della Sicilia che preferisco.
Oggi il nostro viaggio tra le mete delle Sicilia da vedere assolutamente almeno una volta nella vita parte da Cefalù, bellissima cittadina sulla costa tirrenica siciliana.
A metà strada tra Palermo e Messina, Cefalù è famosa non solo per il suo bel mare azzurro, ma anche per il suo borgo medievale di origine normanna, di cui conserva ancora gran parte del suo assetto originario. Una località tutta da scoprire e che vi consiglio di visitare proprio in questa stagione, quando l'aria è ancora frizzante e limpida e si può già fare il bagno in mare.


🌅  COSA VEDERE A CEFALU'?

Sia che le vostre vacanze in Sicilia siano di un giorno che di una settimana, Cefalù è una di quelle mete che non possono mancare nel vostro itinerario. Anche perchè puoi visitare Cefalù in un giorno solo.
Prima di tutto sappiate che il transito delle automobili all'interno del borgo medievale è limitato ai soli residenti, quindi se arrivate in auto, va parcheggiata sul Lungomare Giardina (o in uno dei parcheggi adiacenti). Sul lungomare sono situati anche i più prestigiosi hotel di Cefalù sul mare, quindi se cercate una sistemazione per le vostre vacanze in Sicilia, apprezzerete sicuramente il panorama dove, nelle belle giornate di sole, si intravede anche parte dell'arcipelago delle isole Eolie.

La spiaggia è una stretta lingua di sabbia e ciottoli, lunga più di un chilometro. Il borgo di Cefalù si affaccia proprio sul mare e dista pochi metri dalla spiaggia, offrendo scorci di natura sensazionali e una vista su cui dominano le due torri del Duomo normanno.


Il borgo di Cefalù si affaccia direttamente sul mare
L'assetto urbanistico della città di Cefalù è rimasto quasi invariato dall'epoca medievale, in un dedalo di strade e viuzze in cui si affacciano gran parte dei ristoranti tipici, bar e negozietti di souvenir.
Antico e moderno si intrecciano, conservando quell'alone di mistero che appartiene al passato. Sulla strada d'accesso principale, la via Vittorio Emanuele, ad esempio, sono ancora presenti edifici risalenti al 1100, epoca in cui venne edificato il primo nucleo abitativo della città ad opera dei Normanni.


La prima tappa di interesse è il Lavatoio Medievale, un lavatoio pubblico in realtà risalente al tardo cinquecento. Nascosto dai palazzi circostanti, il suo ingresso è messo in evidenza solo da un'antica iscrizione in latino che dice:  Qui scorre il fiume Cefalino, più salubre di qualunque altro fiume, più puro dell'argento, più freddo della neve. 1615. 
Il lavatoio è costituito da una serie di vasche scavate nella roccia e pavimentate con pietra levigata in cui le donne dell'epoca andavano a lavare i panni nelle acque del suddetto fiumiciattolo. Il fiumicello scorre ancora dalle quindici bocche di ghisa dalla forma di teste di leone e si distingue per la limpidezza assoluta delle acque, così fredde e trasparenti, che terminano il loro corso direttamente in mare.

Cefalù, Lavatoio Medievale
Proseguendo per la via V. Emanuele si arriva al Porticciolo dei Pescatori, accessibile anche dalla suggestiva Porta Pescara attraverso la piccola spiaggia.
Il porticciolo ha le sembianze di un salotto d'altri tempi. Le panchine disposte sul bordo della banchina offrono una panoramica sulle antiche case dei pescatori, dominata dalla mole della Rocca, l'alto sperone di roccia che sovrasta l'intera cittadina. Un colpo d'occhio che ha sicuramente affascinato anche il regista Giuseppe Tornatore che proprio in questo molo ha girato alcune scene di Nuovo Cinema Paradiso.

Cefalù, vista da Porta Pescara

Se il sole di Sicilia vi ha già un pò storditi, meglio dirigersi verso il centro per trovare un pò di sollievo e nel frattempo ammirare i vicoli stretti e caratteristici della città vecchia, in direzione Piazza del Duomo. Risalendo da via Mandralisca si può ammirare l'antico palazzo del Monte di Pietà, dove ha sede il museo Mandralisca. Pur essendo una piccola sede museale, custodisce un capolavoro d'arte inestimabile, il Ritratto d'Ignoto di Antonello da Messina, e una vasta collezione di reperti archeologici, monete antiche e dipinti del quattrocento, appartenenti al barone Piraino di Mandralisca, signore di Cefalù nell'Ottocento.

Cefalù, portale del Duomo
Giunti nella piazza principale, si viene subito accolti dal suo monumento simbolo, il Duomo Normanno di Cefalù.
Fatto costruire, secondo la tradizione popolare, da Ruggero II d'Altavilla per onorare un voto dopo essersi salvato da una tempesta in mare che lo fece naufragare sulle coste cefaludesi, in realtà il Duomo fu concepito in origine come una fortezza. Le sue due torri infatti hanno una valenza più strategica che religiosa, suffragate dai successivi rimaneggiamenti. L'interno del duomo (gemello del Duomo di Monreale), classico a tre navate, conserva ancora quell'aspetto austero e mistico delle antiche basiliche medievali, prive di decorazioni lungo le navate esterne, ma ricche di affreschi e soprattutto di mosaici sulla navata centrale in coincidenza dell'altare maggiore. In particolar modo, attira subito lo sguardo il grande Cristo Pantocratore, di fattura bizantina, che ricopre l'intera abside centrale, con il suo sguardo onnipresente e benedicente.

Duomo di Cefalù

📷  CEFALU', COSA VEDERE OLTRE AL DUOMO

Se siete stanchi di monumenti e spiritualità, e mirate a qualcosa di più concreto e materialista, Corso Ruggero è il salotto buono della città. In questo corso infatti non solo vi sono i negozi più "in", i migliori rivenditori di prodotti enogastronomici tipici siciliani, ma anche i palazzi più prestigiosi appartenenti alle antiche famiglie nobiliari.

Tra questi è facile riconoscere uno dei più antichi, l'Osterio Magno, il palazzo del re normanno  Ruggero II, con la sua caratteristica facciata bicolore e le bifore ancora originali dell'epoca e sapientemente restaurate.
Vi risparmio l'elenco delle chiese di Cefalù (ce ne sono almeno una quindicina, molte delle quali in stile barocco siciliano).

Vi segnalo però una visita alla terrazza della Chiesa della Madonna dell'Itria, nei pressi della scogliera, da cui si può ammirare un panorama mozzafiato a strapiombo sul mare su tutta la parte orientale fino al porto e al faro di Cefalù.

Per i più intrepidi ed instancabili, consiglio un'arrampicata a piedi sulla Rocca di Cefalù, lo sperone di roccia che domina l'intero borgo. Su questo promontorio quasi inaccessibile si può ammirare un panorama magnifico, oltre alla possibilità di poter visitare le rovine del nucleo originario della Cefalù preistorica e dell'insediamento greco di Kefaloidion con i resti del tempio di Diana e le mura di cinta, visibili anche a valle.

Cefalù, veduta dalla terrazza della Chiesa della Madonna dell'Itria
🌊  CEFALU': IL MARE, LE SPIAGGE PIU' BELLE
Se volete trascorrere una vacanza in Sicilia all'insegna del mare, Cefalù offre un litorale sabbioso per circa un chilometro e mezzo, fino a Capo Playa. La maggior parte delle spiagge sono libere, con alcuni lidi accessibili dal lungomare. Nonostante la vicinanza al centro abitato, l'acqua del mare è pulita e cristallina. I suoi bassi fondali già nei pressi del litorale però sono consigliabili a chi sa nuotare.
Se siete degli amanti delle immersioni subacquee, scegliete la spiaggia di Mazzaforno, a 3 km da Cefalù: un mare azzurro e trasparente incastonato tra le rocce frastagliate, scenario magnifico per esplorare i suoi fondali.

Per altre informazioni su come arrivare a Cefalù e dove si trova, vi rimando al mio post su Scorci di Sicilia.

21 commenti:

  1. Ho sempre desiderato visitare la Sicilia. Grazie a questo articolo il desiderio si è fatto più incalzante ��

    RispondiElimina
  2. Ciao proprio quest'estate la mia intenzione è quella di passare una settimana in Sicilia ^_^
    Mi sono già segnata alcuni posti, grazie.

    RispondiElimina
  3. Complimenti!!! Ci hai convinto già con le prime righe a venire in Sicilia a Cefalù!! Ci puoi consigliare un itinerario per apprezzare a pieno la Sicilia! Giriamo il mondo ormai da anni e conosciamo davvero poco della nostra Sicilia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra le più note vi consiglio Taormina, Noto, Marsala. Però meritano sicuramente una visita Ragusa e i luoghi legati a Montalbano, le spiagge del siracusano e le città di Siracusa, Catania e Palermo. Solo per cominciare... :D

      Elimina
  4. forse quest'estate andremo in Sicilia quindi terrò buoni questi consigli :)

    RispondiElimina
  5. Io adoro la Sicilia! Non ho ancora visto Cefalù...a breve organizzerò un viaggetto! Grazie per le dritte ;)

    RispondiElimina
  6. Sicilia , una regione straordinaria. Amo questi luoghi.
    Grazie per le bellissime immagini.
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Una terra che sembra magica e tutta da scoprire

    RispondiElimina
  8. Bellissime foto, che voglia di visitare la Sicilia, nel frattempo ho preso nota dei tuoi consigli
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Che bella!!!sono siciliana non ho mai visitato Cefalù,questa estate ci andrò sicuramente

    RispondiElimina
  10. ho sentito parlare molto di Cefalù, ed è da un po' che penso di andarci. E' meravigliosa

    RispondiElimina
  11. non sono mai stata in Sicilia se ci andro' la mia prima tappa sara' Cefalu' e' meravigliosa

    RispondiElimina
  12. ma che meraviglia questo angolo di mare, è davvero fantastico

    RispondiElimina
  13. che bel mare, ma ci sono anche tante altre cose da vedere! non ci sono mai stata, magari quest'estate ci andrò!

    RispondiElimina
  14. Ci sono stata a Cefalù, ma ero solo una bambina. Spero di tornarci presto!

    RispondiElimina
  15. che meraviglia cefalù, una città tutta da visitare

    RispondiElimina
  16. Bellissima Cefalù, ci sono stata anch'io e ne sono rimasta affascinata

    RispondiElimina
  17. Uno dei miei più grandi sogni è di riuscire a visitare la Sicilia prima o poi! E' una regione che imparato ad amare con Camilleri e che ho scoperto piacevolmente!

    RispondiElimina
  18. Amo Cefalù e quando mi è possibile ci torno con molto piacere. Sai che non conoscevo il Lavatotio Medievale? Molto affascinante

    RispondiElimina
  19. La Sicilia è uno dei posti che sicuramente visiterò tra qualche anno! Voglio solo aspettare che il mio piccolo cresca, così se la ricorderà =)
    Quando ci andrò, utilizzerò la tua guida per visitarla..grazie!!!

    RispondiElimina