Termoprotettori per capelli: come proteggerli dal calore della piastra

come proteggere i capelli dal calore della piastra


Usare piastre e phon per asciugare i capelli può provocare danni irreparabili: come proteggerli? Ecco 2 termoprotettori top da provare subito!

Doppie punte, capelli che si spezzano, colore spento: sono i sintomi principali che ci avvertono che è ora di correre ai ripari. L'uso frequente di phon e piastre per asciugare i capelli se da un lato ci garantisce uno styling perfetto, dall'altro mette a dura prova la resistenza di ogni chioma, poichè l'esposizione ad alte temperature purtroppo provoca un forte stress alle fibre capillari.
Come proteggere i capelli dal calore della piastra e degli altri "strumenti di tortura" per lo styling? 
In commercio esistono dei prodotti validissimi, detti appunto termoprotettori, che vanno usati prima dello styling abituale e per prevenire danni irreparabili dalle radici alle punte. 

Ne ho provati tantissimi ma solo due finora hanno soddisfatto le mie aspettative: il Matrix Total Results 20 Miracle Creator e il nuovo Biopoint Hair Booster: termoprotettori per capelli con caratteristiche simili ma da saper applicare adeguatamente in base alla tipologia di capello (grasso, normale o secco; lungo, medio o corto): impariamo ad usarli al meglio.

Come proteggere i capelli dalle alte temperature di piastra e phon

termoprotettori per capelli
I miei termoprotettori preferiti
Prima di spendere cifre esorbitanti in termoprotettori e prodotti/maschere, occorre seguire qualche buon consiglio per proteggere i capelli prima e durante lo styling.
Non sempre infatti i danni sono provocati dal calore della piastra, dell'arricciacapelli o del phon, ma succede spesso che anche chi non utilizza questi strumenti si ritrovi con capelli sfibrati, deboli o con doppie punte, a causa di shampoo troppo frequenti, colorazioni aggressive o solo spazzolando la capigliatura con spazzole e pettini sbagliati.
Un consiglio fondamentale è sempre quello di pettinare i capelli con spazzole a setole morbide o con pettini a denti larghi, possibilmente in legno, ceramica o materiali idonei. Evitate di fare la piega con spazzole metalliche e di tirare eccessivamente le ciocche durante lo styling.

Per uno styling efficace ma soprattutto più sicuro, assicuratevi di procedere con i capelli già completamente asciutti: non usare mai la piastra sui capelli bagnati o umidi perchè si rischia di danneggiare la cuticola capillare. Asciugateli dopo lo shampoo tamponando, non sfregando, i capelli con un asciugamano e usate il phon ad una temperatura media. Procedete alla piega solo dopo che i capelli saranno perfettamente asciutti e cercate di non impostate la temperatura della piastra o del ferro oltre i 200°.

Ultimo consiglio: non usate la piastra o il phon tutti i giorni per fare la piega, è sufficiente solo dopo aver lavato i capelli (1-2 volte a settimana). Non cercate il liscio estremo, soprattutto se avete capelli fini e fragili, ma piuttosto sperimentate acconciature diverse che li lascino "respirare". L'uso di un termoprotettore comunque prolunga anche la durata della piega e protegge i capelli dall'umidità e dal conseguente effetto crespo.

Quando e come usare il termoprotettore per capelli

Il termoprotettore è un prodotto molto versatile che può essere usato sia sui capelli umidi che su quelli asciutti. Ne esistono di due tipi: in crema e in spray. Il termoprotettore in crema è ideale per i capelli ricci e spessi: penetra più in profondità e assicura una copertura e un'idratazione maggiore del crespo; il termoprotettore spray invece si adatta perfettamente ai capelli lisci e mossi: nebulizzare il prodotto sulle lunghezze, ad esempio, assicura una perfetta copertura ma anche minor spreco.

Va anche detto che in molti casi i termoprotettori sono ricchi di elementi idratanti e lucidanti che, se da un lato garantiscono una chioma perfettamente liscia e luminosa, dall'altro possono appesantire eccessivamente i capelli, in particolare se abbiamo una cute tendenzialmente grassa, oppure renderli appiccicosi e privi di volume. Come regolarsi?
Il consiglio è quello di spruzzare o versare il prodotto sulle mani e di distribuirlo solo sulle lunghezze, pettinando con le dita. Se abbiamo i capelli corti o medi, non eccedere col prodotto ma applicare piccole quantità su ogni ciocca appena prima dello styling.

Termoprotettore: meglio sui capelli asciutti o bagnati?
Dipende da ciò che vogliamo ottenere.
Se vogliamo fare una piega duratura ma nello stesso tempo vogliamo mantenere un aspetto naturale, possiamo applicare il termoprotettore sui capelli umidi, come se fosse una maschera o un balsamo, ma senza risciacquo. In questo modo manteniamo il capello idratato e una morbidezza/volume anche dopo aver passato la piastra.
Spruzzato sui capelli asciutti permette di ravvivare una piega un po' sformata o di fissare più a lungo l'acconciatura, in particolare se vogliamo realizzare boccoli, onde o un frisèe.

Termoprotettori per capelli: quale scegliere? 

Difficile orientarsi nel vasto mercato dei prodotti per capelli, anche quando si parla di termoprotettori. Alcuni sono molto famosi, altri poco ma ugualmente efficaci e con qualche marcia in più, spendendo anche meno. Altri ancora funzionano bene se abbinati ad altri prodotti della stessa linea (shampoo, maschera o siero), senza contare le "schifezze" che non fanno altro che peggiorare la situazione. 
Come scegliere il termoprotettore giusto?
Prima di tutto fatevi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia o da chi ha già provato quel determinato prodotto e si è trovato bene. Non lasciatevi incantare dal marchio famoso o dalle pubblicità se non siete assolutamente certe dei risultati. Date un'occhiata anche alle recensioni sugli e-commerce online e traete da sole le vostre conclusioni, tenendo sempre conto della vostra tipologia di capello e dei risultati che volete ottenere.

Io ve ne consiglio un paio che ho provato personalmente in questi ultimi mesi a fronte di una capigliatura disastrata con delle problematiche comuni a molte di noi: capelli colorati, punte secche, cute grassa, utilizzo della piastra, crespo, mosso indefinito. Insomma capelli impegnativi che non riuscivo più a domare senza danneggiarli. 
Se state pensando di acquistarli anche voi, ecco qualche dritta, i pro e i contro di due termoprotettori davvero molto validi: Matrix e Biopoint.


matrix cura capillare total results miracle creator

✔  Matrix Cura Capillare Miracle Creator Total Results 20

Non conoscevo il marchio Matrix finchè non l'ho visto per la prima volta nel salone del mio parrucchiere. Vedendo i miei capelli così secchi sulle punte e così danneggiati dalla piastra (che tra l'altro uso solo una volta a settimana) mi ha subito consigliato questo prodotto, un termoprotettore polivalente, oserei dire, di cui ho letto grandi lodi anche sul web (Clio in primis). Ma io, se non provo non credo! 
Il Matrix Cura Capillare Total Results Miracle Maker non è solo un semplice termoprotettore ma assicura ben 20 benefici, tutti in un unico prodotto: 
luminosità, effetto liscio controllato, anti crespo, anti umidità, effetto antistatico, azione fortificante, nutrimento, azione condizionante leggera, potere emolliente, districabilità immediata, aiuta a levigare i capelli, aiuta a proteggere dalle aggressioni esterne, aiuta a sigillare le doppie punte, protezione del colore, migliora al gestibilità, facilità di utilizzo, base di preparazione allo styling, protezione da strumenti a caldo, asciugatura rapida, mantenimento della piega. 

Insomma tutto quello che si può desiderare da un trattamento per capelli completo. Nel concreto, è un buon prodotto ma ovviamente non fa miracoli e va dosato con cura, in particolar modo se come me avete i capelli grassi. Ha una consistenza leggera e il vaporizzatore spray permette di distribuirlo sui capelli in maniera uniforme e solo dove serve. Io lo spruzzo sulle mani e lo applico direttamente sulle punte, più secche e bisognose di nutrimento. Ha un piacevole profumo di cocco che persiste sui capelli anche dopo la piega. Lo uso sia sui capelli umidi, come se fosse un balsamo senza risciacquo, che asciutti per una piega più duratura, luminosa e protetta. 

Lo consiglio soprattutto a chi ha capelli secchi, sfibrati, trattati e danneggiati dal sole e/o dal calore della piastra. Ottimo comunque anche per le altre tipologie di capello, ma a piccole dosi. Il miglioramento è garantito, sotto ogni aspetto. Prezzo molto buono e lo si trova in promozione su Amazon a 9,90€ per 200 ml di prodotto.

biopoint hair booster

✔  Biopoint Hair Booster
Sto provando questo nuovo prodotto grazie a un campione gratuito trovato in allegato a una rivista poche settimane fa (nella foto vedete la versione da 20 ml). Conoscevo già i prodotti per capelli Biopoint poichè da tempo uso lo shampoo per capelli colorati e il balsamo/conditioner delicato, quindi non ho avuto dubbi sulla sua qualità.
Non è solo un termoprotettore ma più un trattamento energizzante e riparatore per capelli che punta essenzialmente su tre fattori: idratazione, lucentezza e resistenza. Tre i diversi utilizzi consigliati:


  • INTENSE, PER POTENZIARE L’EFFICACIA DI SHAMPOO E MASCHERA: dopo lo shampoo, nebulizzare sui capelli umidi ed applicare la maschera. Procedere con il risciacquo e la piega abituale.
  • NO RINSE, PER UN’AZIONE NUTRIENTE E PROTETTIVA IMMEDIATA: a capelli lavati e tamponati, nebulizzare sulla chioma. Non risciacquare e procedere con la piega abituale.
  • ON THE GO, PER  RAVVIVARE E DISCIPLINARE LA CHIOMA: sui capelli asciutti, nebulizzare solo sulle lunghezze.
biopoint hair booster come si usa
Biopoint Hair Booster 
Biopoint Hair Booster Attivatore Concentrato contiene acido ialuronico e proteine vegetali che assicurano una perfetta idratazione delle fibre capillari anche durante la piega. E si vede. Lo utilizzo soprattutto sui capelli umidi, ben tamponati, prima di procedere con l'asciugatura e la piega con la piastra. A differenza del Matrix Cura Capillare risulta meno pesante, sebbene abbia più o meno la stessa consistenza lattescente. La piega dura più a lungo e l'effetto liscio è più corposo. Lascia anche un gradevole profumo fruttato e persistente sui capelli che non dispiace.
Costa di più, anche rispetto alla quantità di prodotto (solo 50 ml), ma lo trovo decisamente più adatto alla mia tipologia di capelli (grassi, medio-corti), anche se lo uso spesso in combinazione col Matrix quando sento un maggior bisogno di idratazione.
In conclusione, due termoprotettori per capelli complementari, efficaci, per una protezione dal calore dello styling e per il mantenimento di una capigliatura in salute e smagliante. Provateli anche voi e fatemi sapere cosa ne pensate.



14 commenti:

  1. Non liscio quasi mai i capelli, ma il termo protettore lo uso anche per asciugare i capelli con il diffusore, quindi proverò quello delle biopoint che non lo conoscevo, ma da come lo descrivi é molto valido

    RispondiElimina
  2. Non li conoscevo ma li trovo estremamente utili
    La piatta rovina e i capelli a lungo termine
    Vanno tutelati

    RispondiElimina
  3. come vorrei averli conosciuti prima... ho passato anni a piastrare i capelli con il risultato che ora sembrano una scopa. Ottimo consiglio

    RispondiElimina
  4. Utile! Io ho i capelli colorati ed uso la piastra, potrebbero essere una soluzione!

    RispondiElimina
  5. Molto interessante! Io ho i capelli ricci e non uso piastre, non ero a conoscenza di questo tipo di prodotti!

    https://julesonthemoon.com/

    RispondiElimina
  6. Porto i capelli corti e non uso la piastra, ma lavo i capelli e li asciugo con il phon ogni giorno. Secondo te potrei aver bisogno di un termo protettore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavando i capelli ogni giorno si rischia di disidratarli. Ti consiglierei Matrix Cura Capillare, da applicare sui capelli umidi prima di usare il phon.

      Elimina
  7. Un consiglio utile per mio fratello femmina che spesso si liscia i capelli. Grazie per l'informazione.

    Saluti dall'Indonesia.

    RispondiElimina
  8. Io necessiterei assolutamente di comprarli. Di fatto uso la piastra spesso e i miei capelli essendo fini e oleosi di loro tendono a rimanere "scottati", letteralmente.

    RispondiElimina
  9. non utilizzo spessissimo la piastra quest'anno ma ho sempre in casa un termoprotettore che utilizzo per proteggere i miei capelli

    RispondiElimina
  10. Un prodotto che la mia parruchciera mi ha consigliato e che ora utilizzo per proteggere i miei capelli da phon e piastra

    RispondiElimina
  11. Uso raramente la piastra ma dei termoprotettori sono una grande sostenitrice tanto da applicarli anche prima dell'asciugatura con phon.

    RispondiElimina
  12. I miei capelli temono il phon e la piastra. Ogni volta che li uso, nonostante le mie accortezze, essi appaiono sempre sfibrati e stressati. Vorrei provare ad usare un termoprotettore. Speriamo che aiuti la mia chioma.
    Maria Domenica

    RispondiElimina
  13. Non uso quasi mai la piastra, uso però il phon. Cerco di non tenerlo troppo vicino, ma proverò l'hair booster.

    RispondiElimina

Nel rispetto della normativa sul trattamento dei dati personali (GDPR) puoi scegliere di commentare questo post usando il tuo account Google, oppure avvalerti delle opzioni Anonimo o Nome/URL disponibili dal menù a tendina in questo form. In ogni caso, nessuno dei tuoi dati personali verrà usato dall'amministratore di questo blog nè venduto a terzi.

© 2016 A Glamorous Lifestyle by Rita Amico. Powered by Blogger.