Cerca nel blog

lunedì 26 febbraio 2018

Milano Fashion Week: cosa resterà delle sfilate moda autunno-inverno 2018 in 10 foto

Sta per concludersi la Milano Fashion Week, l'evento organizzato dalla Camera della Moda di Milano, ed è già tempo di parlare di tendenze per l'autunno-inverno 2018. Sulle passerelle della città della moda hanno sfilato le più alte eccellenze italiane, tra provocazioni, deja vu e futurismo. Ecco i 10 momenti top delle sfilate della MFW 2018.


1. GUCCI SFIDA IL CATTIVO GUSTO E LO RENDE GLAMOUR
Alessandro Michele decide di far sfilare le sua collezione Gucci fall-winter 2018 su una passerella collocata in una futuristica sala operatoria. Modelle e modelli come tanti cyborg intercambiabili, con teste mozzate portate con l'eleganza di una borsetta, e piccoli draghi come animali da compagnia. Una sfilata provocatoria, che ha fatto storcere il naso ai benpensanti, per celare una (forse) imbarazzante mancanza di idee.


2. GUCCI E IL MULTICULTURALISMO
Turbanti, chador e passamontagna come copricapi preziosi. Tessuti incrostati di cristalli e pietre, gioielli e ricami. Gli abiti Gucci intrecciano stili e culture diverse, giocando con i colori e le trame, per una donna dalle mille sfaccettature.


3. MONCLER LANCIA MONCLER GENIUS
Moncler reinventa il concetto di fare moda e lancia il progetto Moncler Genius, un hub di menti eccezionali che operano insieme pur continuando a coltivare la loro individualità. Nasce così una collezione Moncler intercambiabile e spinta verso il futuro, con nuove idee e geometrie.


4. LE JACKIE KENNEDY ALIENE DI MOSCHINO
La nuova collezione autunno-inverno 2018 Moschino si ispira agli anni cinquanta e ripropone uno stile intramontabile come quello di Jackie Kennedy: tailleur pastello e cappellino in tinta. Una Jackie aliena dai colori pop e fluo, sia sugli abiti che sulla pelle.


5. ARMANI CONTRO LE PROVOCAZIONI
Se c'è qualcuno più rassicurante sulle passerelle è senza dubbio Armani. Con il suo stile inconfondibile traccia una collezione che ama le donne e non le stravolge. Tessuti e tagli morbidi, con poche sorprese ma inconfutabili certezze.


6. FENDI SFILA CON FILA

Fendi e Fila uniscono i loghi in occasione della sfilata Autunno Inverno 2018 2019 presentata alla Milano Fashion Week.
La maison italiana ha presentato in passerella il nuovo logo, ispirato al logo Fila sia nel font che nei colori (bianco, blu e rosso) e reinterpretato da Karl Lagerfeld, che vedremo su capi e accessori della collezione donna Fendi Autunno Inverno 2018 2019.

Fendi si ispira al mondo maschile con tagli rigorosi e tessuti intarsiati, per una donna forte e in carriera.
7. LE SANTE E LE PECCATRICI DI DOLCE & GABBANA
Un pò santa, un pò peccatrice, la donna D&G è un angelo caduto dal cielo, con desideri molto terreni. Abbondano coroncine, fiori e cimeli consacrati al limite del kitch, in una collezione donna autunno-inverno 2018 ironica e iper-femminile, ma un pò deja vu.


8. ALLA MFW 2018 LE BORSETTE SFILANO SUI DRONI
Sulla passerella di Dolce & Gabbana le borse sfilano sui droni, preannunciando un futuro cybernetico anche nella moda. Un colpo di teatro che ha messo in risalto la nuova collezione borse Dolce & Gabbana dal vago stile retrò.


9. VERSACE GIRA PAGINA
La nuova collezione donna autunno-inverno 2018 firmata da Donatella Versace taglia i ponti col passato e con l'ombra di Gianni, proponendo una donna pop, strizzata in abiti che valorizzano le curve e in un caleidoscopio di colori, stampe e stili diversi. Dal tartan al maculato, dal fluo al laminato, la donna Versace è grintosa, ironica e sicura di sè.


10. THE LADY IN BLACK DI ALBERTA FERRETTI
Sempre in controtendenza, Alberta Ferretti propone una donna misteriosa, anticonformista e audace. Sottili trasparenze, cappelli da cowgirls borchiati e un motivo comune: il nero.
Una donna dalla forte personalità che non ha paura di mostrarsi per quella che è.


photo credits: Vogue.it | Twitter | Getty Images

11 commenti:

  1. Ditemi quello che volete ma Armani e D&G non si battono!

    RispondiElimina
  2. La sfilata di Gucci non so se mi ha stupito o inorridito. Ai posteri l'ardua sentenza. xoxo rita

    RispondiElimina
  3. Per me Gucci è un mito, un trasformista eccezionale

    RispondiElimina
  4. Non sono stata alla FW milanese ma dopo aver letto il tuo post mi sembra di essere stata presente anche io. Amo Armani!!!

    RispondiElimina
  5. L idea di Gucci mi è piaciuta particolarmente 👍
    Francesca A

    RispondiElimina
  6. Mi è piaciuta molto la provocazione di Gucci, la sfilata non mi ha inorridito anzi! :) :) baciii

    RispondiElimina
  7. Bel recap, la sfilata di Gucci non mi è piaciuta per niente. Armani è sempre il numero uno. Simpatica l'idea di far sfilare le borse con i droni
    Alessandra

    RispondiElimina
  8. Mi piace moltissimo la nuova collezione di Moschino ma non amo i piumini lunghi di Moncler, li trovo a dir poco orrendi

    RispondiElimina
  9. Una bella sintesi di questa MFW. Onestamente mi è piaciuta, tra le proposte, solo Alberta Ferretti, e in parte Gucci - ma le teste mozzate anche no :)

    RispondiElimina
  10. Io ho amato le proposte di Fendi e mi sono divertita con le Jackie di Moschino!

    RispondiElimina